in , ,

Anche il Canada attuerà un boicottaggio diplomatico delle Olimpiadi invernali di Pechino

editoriale italiano

Il Canada si è unito agli Stati Uniti e all’Australia nell’imporre un boicottaggio diplomatico delle imminenti Olimpiadi invernali di Pechino, citando la situazione dei diritti umani della Cina.
Parlando con i giornalisti a Ottawa, il primo ministro Justin Trudeau ha affermato che il Canada non invierà una delegazione ufficiale ai giochi, che si terranno dal 4 al 20 febbraio nella capitale cinese.
Gli Stati Uniti hanno annunciato il boicottaggio diplomatico delle Olimpiadi di Pechino 2022 nei giorni scorsi. L’Australia si é unita dopo poco al boicottaggio diplomatico statunitense delle Olimpiadi invernali di Pechino ed il tennis femminile ha sospeso tutti i tornei in Cina per le preoccupazioni di Peng.
Trudeau ha precisato: “Negli ultimi anni siamo stati molto chiari sulle nostre profonde preoccupazioni per le violazioni dei diritti umani e questa è una continuazione di noi che esprimiamo le nostre profonde preoccupazioni per le violazioni dei diritti umani”, ha affermato. Gli atleti canadesi continuerebbero a partecipare alle Olimpiadi, ha aggiunto Trudeau.
La mossa segue decisioni simili provenienti da Australia e Stati Uniti, dove l’amministrazione del presidente Joe Biden ha citato il trattamento riservato dalla Cina agli uiguri musulmani nella regione occidentale dello Xinjiang come motivo del boicottaggio delle Olimpiadi.

What do you think?

182 Points
Upvote Downvote

Written by Manuela Cigoli

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

La Lego investirà 1 bilione di dollari per costruire una nuova fabbrica in Vietnam

editoriale italiano

La Nuova Zelanda vieterà le sigarette ai giovani