in , , ,

L’uragano Kay é arrivato in Messico e ora risale verso la California

editoriale italiano

Ieri pomeriggio l’uragano Kay è atterrato in Messico, lungo la costa occidentale della penisola centrale della Baja California, innescando problemi di inondazione non solo in quella regione, ma anche in alcune parti della California e dell’Arizona.
Le condizioni dell’uragano hanno colpito la penisola e dovrebbero durare diverse ore mentre la tempesta si è spostata lungo la costa, secondo il National Hurricane Center.
Kay aveva venti massimi sostenuti di 125 km/h al momento dell’approdo, rendendola una tempesta di categoria 1. Si prevede che si indebolirà in queste ore, ha detto il centro, ma ha aggiunto che le condizioni di tempesta tropicale si diffonderanno verso nord.
Le forti piogge colpiranno nella giornata di oggi la California meridionale. Ma non è tutto: mentre la tempesta si sposta verso nord, i forti venti, lungi dal fornire un sollievo immediato dall’ondata di caldo causata dalla crisi climatica della California, potrebbero effettivamente spingere le temperature già record a salire ancora in alcuni luoghi.
Si prevede che Kay rimarrà sotto la forza dell’uragano fino a quando non sarà a circa 300 km circa da San Diego, qualcosa che solo altre quattro tempeste hanno fatto dal 1950, secondo il National Weather Service, prima di indebolirsi mentre si sposta verso la costa occidentale degli Stati Uniti.

What do you think?

182 Points
Upvote Downvote

Written by andrea montelli

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Apple svela l’iPhone 14

editoriale italiano

Fujifilm X-H2, difficile non perdere la testa