in ,

La Corea del Nord finanzia i missili nucleari con attacchi informatici

editoriale italiano

Secondo quanto riferito, un rapporto confidenziale delle Nazioni Unite diffuso tra i membri del Consiglio di sicurezza afferma che la Corea del Nord ha continuato a mantenere e sviluppare i suoi programmi di missili nucleari e balistici attraverso attacchi informatici.
Il riassunto, i risultati chiave e le raccomandazioni riportate in questo rapporto sono stati scritti da controllori indipendenti e consegnato lunedì ai membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.
Afferma che la Corea del Nord ha “prodotto materiale fissile, mantenuto impianti nucleari e aggiornato la sua infrastruttura missilistica balistica” e incoraggia il Consiglio di sicurezza a sanzionare quattro uomini nordcoreani: Choe Song Chol, Im Song Sun, Pak Hwa Song e Hwang Kil Su.
L’ONU ha accusato la Corea del Nord di utilizzare gli hacker per finanziare il suo programma nucleare.
Le sanzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sono aumentate costantemente dalla prima esplosione di prova di un ordigno nucleare nel 2006, e oggi la maggior parte delle esportazioni e importazioni del paese sono soggette a severe restrizioni.
Gli esperti hanno affermato che tali programmi nucleari e missilistici balistici venivano finanziati attraverso attività del mercato nero, comprese le rapine informatiche, che hanno fruttato circa 316 milioni di dollari solo negli ultimi 15 mesi.

Written by Giuseppe Galli

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

L’ultimo saluto prima di dirsi addio per sempre

editoriale italiano

Monolite apparso in Turchia é già scomparso