in , , ,

Il padre di Britney Spears rinuncia alla tutela legale

editoriale italiano

Jamie Spears, il padre di Britney Spears, ha chiesto ad un tribunale di Los Angeles di porre fine ai 13 anni di tutela della cantante pop, dicendo che le circostanze sono cambiate negli ultimi mesi.
In uno sviluppo inaspettato, Jamie Spears, che nel 2008 ha istituito l’accordo sanzionato dal tribunale che regola gli affari personali e commerciali della cantante, ha affermato in un deposito in tribunale che riteneva che il giudice dovesse “considerare seriamente se questa tutela non sia più necessaria.”
“Se la signora Spears vuole porre fine alla tutela e crede di poter gestire la propria vita, il signor Spears crede che dovrebbe avere questa possibilità”, si legge nella petizione per porre fine all’accordo legale.
Britney Spears, 39 anni, ha cercato per mesi la rimozione di suo padre come sovrintendente del suo patrimonio da 60 milioni di dollari. Ha detto alla corte a giugno che l’accordo era abusivo e umiliante. Ha messo di mezzo i social per farsi supportare dai suoi fans e ha messo suo padre nella condizione di doversi tirare da parte.
Jamie Spears ha detto per la prima volta il mese scorso che era disposto a dimettersi ma non ha dato alcun termine. Britney Spears ha anche un secondo tutore responsabile dei suoi affari personali e medici.
La petizione depositata ieri è andata oltre il tentativo precedente, chiedendo alla corte di porre fine del tutto alla tutela.
“La signora Spears ha recentemente dimostrato un livello di indipendenza che mette in dubbio la necessità di un tutore della persona”, afferma il documento, citando l’assunzione di un avvocato di sua scelta.
La decisione di porre fine alla tutela spetta al giudice di Los Angeles Brenda Penny. La questione dovrebbe essere discussa all’udienza del 29 settembre.
La cantante di “Stronger” è stata posta sotto la tutela nel 2008 dopo aver subito un crollo della sua salute mentale. La natura dei suoi problemi di salute non è mai stata rivelata.
Alla fine del 2009, è tornata a esibirsi, registrando anche altri album e andando in tournée mondiali con il tutto esaurito fino alla sua ultima esibizione alla fine del 2018. La tutela è stata poi oggetto di un crescente supporto da parte dei fan del movimento #FreeBritney.
La Spears, che pubblica spesso sulla sua pagina Instagram dalla sua villa fuori Los Angeles, non ha ancora fatto riferimento alla petizione di suo padre depositata ieri.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Insegnante costringe bimbo ad indossare la mascherina fissandola con del nastro adesivo

editoriale italiano

Kylie Jenner conferma la sua seconda gravidanza