in , ,

Trump ha un indebitamento di 1,3 miliardi di dollari

editoriale italiano

La presidenza degli Stati Uniti é costata cara a Donald Trump. A tal punto che le sue finanze personali hanno subito un indebitamento che solo negli ultimi 9 mesi ha registrato un peggioramento di 200 milioni di dollari in più. Il totale ora si aggira intorno a 1,3 miliardi. Ma ciò non significa che sia sotto pressione finanziaria. In effetti, il bilancio di Trump è in condizioni migliori oggi rispetto a 9 mesi fa.
All’inizio di quest’anno, JPMorgan Chase ha aiutato a prestare 1,2 miliardi di dollari per un complesso di uffici a San Francisco in cui Trump detiene una quota di minoranza del 30%.
In qualità di socio accomandante, Trump non sarebbe personalmente responsabile per tale debito in caso di inadempimento. Ma l’esposizione ha un enorme effetto sulle sue finanze. In effetti, il nuovo prestito ha permesso a Trump e al suo socio in affari, il Vornado Realty Trust quotato in borsa, di ripagare il loro precedente debito riconducibile agli immobili in questione, che era dovuto il mese scorso, e di estrarre circa 616 milioni in contanti. Dunque si tratta di un indebitamento dettato da un’operazione finanziaria volta ad ottenere maggiore liquidità.

Written by Davide Foschi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Lo scrittore tanzaniano Abdulrazak Gurnah ha vinto il Premio Nobel per la letteratura

editoriale italiano

Netflix oscurerà il numero di telefono presente in Squid Game dopo che una donna ha ricevuto migliaia di telefonate