in , ,

Dopo 19 anni, una donna in Spagna chiede i danni per essere stata scambiata alla nascita

editoriale italiano

Una donna ha chiesto un risarcimento alle autorità sanitarie nel nord della Spagna dopo aver scoperto di essere stata scambiata per errore alla nascita con un altra bambina, 19 anni fa.
La donna è stata confusa con una bambina nato lo stesso giorno del 2002 in un ospedale di Logroño, a sud di Bilbao.
Entrambi i bambini sono stati messi in incubatrici prima di essere consegnati ai genitori sbagliati.
Un governo regionale ha riconosciuto il disguido, definendolo un “errore umano”.
Il ministro della salute del governo di La Rioja, Sara Alba, ha affermato che non è possibile stabilire chi abbia commesso l’errore.
Ha detto che “sarebbe impossibile che qualcosa del genere accada di nuovo oggi” perché le procedure per identificare i bambini sono ormai “sicure e affidabili”.
Il caso è stato riportato per la prima volta dal quotidiano La Rioja, secondo il quale una delle donne avrebbe chiesto 3 milioni di euro di danni al ministero della salute della regione. Il ministero ha offerto solo un risarcimento di 215.000 euro.
L’altra donna coinvolta è stata informata della situazione ma non ha sporto denuncia.
La denunciante invece, che non è stata nominata, è stata allevata da una donna che credeva fosse sua nonna.
Quando la nonna ha citato in giudizio il presunto padre per l’assistenza all’infanzia nel 2017, un tribunale ha ordinato un test del DNA. Da quel momento si é venuti a conoscenza che qualcosa andava verificato ed approfondito.

Written by Miriam Parodi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Chi ha avuto il covid e poi si é vaccinato sviluppa un’immunità fortissima

editoriale italiano

Scossa di terremoto di magnitudo 7.0 vicino ad Acapulco