in , , ,

L’Oklahoma rende l’aborto un crimine punibile con multa salata e prigione

editoriale italiano

L’Oklahoma ha approvato un disegno di legge che renderebbe l’esecuzione di un aborto un crimine, punibile fino a diversi anni di carcere.
Il disegno di legge è stato approvato alla Camera di Stato 70-14 senza un solo voto democratico e senza alcun dibattito dopo essere passato al Senato l’anno scorso. Solo un rappresentante dello stato repubblicano ha votato contro il disegno di legge.
Ora si sta portando tutto alla scrivania del governatore Kevin Stitt, un repubblicano, che dovrebbe firmarlo in legge.
Secondo il disegno di legge, qualsiasi medico che pratica un aborto dovrebbe affrontare una multa di 100.000 dollari e fino a 10 anni di carcere. Le uniche eccezioni per eseguire un aborto sarebbero se la vita della madre fosse in pericolo.
Le sanzioni sarebbero state imposte solo ai professionisti medici che praticano aborti, non alle donne che li ricevono.
L’approvazione del disegno di legge è avvenuta lo stesso giorno in cui si è tenuta una manifestazione “Bans Off Oklahoma” a sostegno del diritto all’aborto.
“L’obiettivo non è solo vietare gli aborti, ma stigmatizzare, vergognare e spaventare le persone che hanno bisogno di abortire”, ha detto Emily Wales, presidente ad interim e CEO di Planned Parenthood Great Plains, che ha organizzato la manifestazione. “Vogliono creare tante restrizioni per eliminare gli aborti, ed è criminale perché questo manda il messaggio che le sanzioni saranno estreme”.

What do you think?

182 Points
Upvote Downvote

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Volo Air France da New York a Parigi ha rischiato il disastro

editoriale italiano

TikTok é prima nella disinformazione sulla guerra in Ucraina