in ,

Kim e Kanye, il divorzio più silenzioso di sempre

editoriale italiano

Questa settimana è arrivata la notizia che Kim Kardashian ha chiesto il divorzio da Kanye West dopo sei anni di matrimonio. Nessuno aveva fretta, la notizia girava da circa un paio di mesi, ma non vi era la necessità di correre.
La parte vera di questa storia é che un team di avvocati numeroso come una squadra di football si é messo al tavolo a fare conti e spartizioni, proiettando le possibili soluzioni ai clienti e aspettando le loro conferme.
Non si é trattato di una divisione traumatica certo, i milioni nel mezzo in questo caso, sia da una parte che dall’altra sono serviti a rendere tutto più facile e non più difficile, ma si é trattato certo di garantire ad entrambe le parti una spartizione dei capitali sulla base delle singole e personali necessità.
Ecco che una presunta crisi di coppia, che li ha portati anche ad andare in terapia insieme, é sfociata in una necessità di allontanarsi definitivamente.
Non c’é stato un evento definitivo e drammatico, come una brutta litigata o simile, ma semplicemente la consapevolezza che non si condividevano più interessi insieme come era stato per tutti questi anni e sarebbe stato giusto considerare di separarsi. I problemi di bipolarismo di Kanye hanno probabilmente inciso nella decisione finale di Kim, ma nessuno vuole darne peso più del dovuto, dunque per ora sembra a tutti gli effetti la separazione più semplice a Hollywood dell’ultimo secolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Disneyland riapre il prossimo mese in California

editoriale italiano

Agricoltori in India protestano da 100 giorni