in , , ,

Il Giappone utilizzerà i reattori nucleari per ridurre la dipendenza dall’energia russa

editoriale italiano

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida ha dichiarato che utilizzerà i reattori nucleari per aiutare a ridurre la dipendenza propria e di altri paesi dall’energia russa.
Il Giappone è diventato più dipendente dal gas russo da quando ha chiuso i reattori nucleari dopo il disastro di Fukushima del 2011 in cui un terremoto e uno tsunami hanno innescato una fusione, devastando la sua regione nord-orientale.
Ma di fronte alle elezioni di luglio e all’aumento dei prezzi dell’energia che stanno comprimendo i bilanci degli elettori, Kishida ha affermato che il nucleare farà parte della futura politica energetica del Paese.
Ha affermato che il Giappone affronterà la “vulnerabilità della nostra autosufficienza energetica” ampliando il luogo da cui acquista energia, promuovendo le energie rinnovabili e utilizzando l’energia nucleare per diversificare le sue fonti di generazione.
“Utilizzeremo i reattori nucleari con garanzie di sicurezza per contribuire alla riduzione mondiale della dipendenza dall’energia russa”, ha detto Kishida.
“Il riavvio di un solo reattore nucleare esistente avrebbe lo stesso effetto della fornitura di 1 milione di tonnellate di nuovo GNL (gas naturale liquefatto) all’anno al mercato globale”.

Written by Davide Foschi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

La compagnia Norse offre voli verso gli Stati Uniti a partire da 120 euro, solo andata

editoriale italiano

La NATO aumenterà la propria presenza nel Mar Baltico mentre viene considerata una domanda di adesione da parte della Svezia