in ,

Morto il medico che aveva curato Alexei Navalny

editoriale italiano

La scorsa estate era stato tra i primi ad intervenire e curare Alexei Navalny quando era stato ricoverato d’urgenza per un avvelenamento.
In un certo senso aveva contribuito a salvargli la vita.
Due giorni fa invece, per cause definite improvvise Sergey Maximishin, 55 anni, é morto.
A confermarlo un comunicato dell’ospedale dove lavorava: “Con rammarico, vi informiamo che il vice capo medico per l’anestesiologia e la rianimazione dell’ospedale di emergenza №1, assistente del dipartimento dell’Università statale di medicina di Omsk, Maksimishin Sergey Valentinovich, è morto all’improvviso”.
Niente altro, solo queste parole, senza una causa ben definita e precisa, che alimentano ancora di più il dubbio, ma soprattutto gettano altro fango su questa vicenda che sembra infinita ma dagli sviluppi drammaticamente scontati.

Report

Written by Miriam Parodi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Si prepara il popolo dello sci

editoriale italiano

Attesa una tempesta di neve in Inghilterra