in ,

Si prepara il popolo dello sci

editoriale italiano

Ormai vi é la certezza. Si potrà tornare a sciare nelle zone gialle. Si tratta solo di definire una data precisa e a farlo sarà il governo nei prossimi giorni.
Da un lato un numero enorme di appassionati di questo sport che bramano per tornare sulle piste in una stagione che ha, ironia della sorte, regalato molta neve.
Dall’altro un indotto sia nell’ambito ricettivo che in quello prettamente logistico, che non vede l’ora di incassare qualche soldo e provare a recuperare una stagione drammatica. Si spera almeno di riuscire a lavorare tanto quanto basta per coprirsi i costi della stagione.
Gli impianti sciistici ovviamente dovranno rispettare le norme sul distanziamento per continuare in questa direzione presa nella lotta al covid-19, ma almeno saranno in grado di far funzionare gli impianti e accogliere gli sciatori.
Si spera in una gestione adeguata che dovrà essere supportata da un’affluenza limitata.
Non ci si potrà permettere di fare code o di ammassarsi, bisognerà cercare di andare a sciare, almeno per coloro che sarà possibile, sfruttando tutti i giorni della settimana e non solo il weekend proprio per evitare affollamenti.
Bisognerà condividere la passione e l’amore per questo sport con decine di migliaia di persone che dunque metteranno a forte rischio un possibile contagio. ecco perché molto dipenderà proprio dagli sciatori che raggiungeranno le località sciistiche.

Written by Manuela Paolini

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Divieto di detenzione cani per i senzatetto a Torino

editoriale italiano

Morto il medico che aveva curato Alexei Navalny