in , ,

Nel sud della California da un oleodotto danneggiato si sono riversati in mare 570 mila litri di petrolio

editoriale italiano

Le squadre di pulizia si stanno adoperando per contenere una massiccia fuoriuscita di petrolio nella “Surf City” della California meridionale.
La marea nera, che copre oltre 30 km quadrati, ha costretto le autorità a chiudere tutte le spiagge e ha messo in grave pericolo la fauna selvatica.
Questa mattina, spesse sacche di fango continuano a riversarsi lungo alcune delle spiagge più famose della California meridionale, ricoprendo tutto, dalla sabbia alla fauna selvatica.
Mentre gli equipaggi cercano di ridurre al minimo i danni, le squadre di soccorso stanno lottando contro il tempo per salvare la fauna locale.
L’odore di petrolio é molto forte e le macchie nere si estendono a vista d’occhio.
Almeno 570 mila litri di petrolio sono stati riversati nell’Oceano Pacifico durante il fine settimana da un oleodotto sottomarino a circa 4,5 miglia al largo che ha registrato una falla di grossa entità, inviando una patina di petrolio sino alle coste da Huntington Beach a Dana Point Harbor.
“Siamo nel bel mezzo di un potenziale disastro ecologico”, ha dichiarato il sindaco di Huntington Beach Kim Carr.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

William Shatner, il capitano Kirk, sarà uno dei prossimi passeggeri di Blue Origin

editoriale italiano

Rita Ora ha ottenuto il permesso per costruire una panic room nella sua casa di Londra