in

Cartellino rosso per chi tossisce addosso ad un avversario

editoriale italiano

I giocatori potrebbero essere espulsi con un cartellino rosso se si mettono a tossire deliberatamente addosso ad un avversario.
E’ una delle nuove regole lanciate in risposta allo scoppio del coronavirus che potranno essere operative a partire dai nuovi campionati di calcio e probabilmente non solo per il calcio.
Gli arbitri saranno informati che qualsiasi atto di questo tipo, se mirato a un altro giocatore o arbitro, può essere considerato un reato che può portare all’espulsione.
La nuova guida è arrivata dall’International Football Association Board (Ifab), l’ente che determina le leggi del gioco.
Un portavoce di Ifab ha dichiarato: “Data la situazione attuale relativa a Covid-19, se un giocatore tossisce deliberatamente di fronte a un altro giocatore, a un ufficiale di squadra o a un ufficiale di gara, si potrebbe ritenere che rientri nel reato di espulsione della Legge 12 di “usare un linguaggio e/o gesti offensivi”. Dunque punibile come ogni reato che possa rientrare nella medesima categoria.

Written by Davide Foschi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Taylor Swift si prende un altro record con il nuovo album

editoriale italiano

“E’ quello che é” dice Trump del coronavirus e dei morti