in , , ,

Blocco alle esportazioni verso paesi ostili in qualsiasi momento, la risposta di Putin

editoriale italiano

Il presidente russo Vladimir Putin ha avvisato l’Occidente che potrebbe interrompere le esportazioni e gli accordi, la risposta più dura del Cremlino finora all’onere delle sanzioni imposte dagli Stati Uniti e dagli alleati per l’invasione russa dell’Ucraina.
Putin, leader supremo della Russia dal 1999, ha firmato oggi un ampio decreto che vieta l’esportazione di prodotti e materie prime a persone ed entità su un elenco di sanzioni che ha incaricato il governo di redigere entro 10 giorni.
Il decreto, entrato in vigore con la sua pubblicazione, conferisce a Mosca il potere di seminare il caos tra i mercati poiché potrebbe in qualsiasi momento fermare le esportazioni o strappare i contratti con un ente o un individuo che ha sanzionato.
Il governo russo ha 10 giorni di tempo per redigere elenchi di coloro che sanzionerà oltre ai politici occidentali che ha già sanzionato.
Putin ha esplicitamente inquadrato il decreto come una risposta a quelle che ha definito le azioni illegali degli Stati Uniti e dei loro alleati intese a privare “la Federazione Russa, i cittadini della Federazione Russa e le persone giuridiche russe dei diritti di proprietà o la limitazione dei loro diritti di proprietà” .

Written by Manuela Paolini

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

In Inghilterra i supermercati Tesco collaboreranno con Uber per le consegne

editoriale italiano

Deterioramento cognitivo allarmante in alcuni pazienti guariti da casi gravi di covid