in , ,

Lubbock, la prima città in Texas a vietare l’aborto

editoriale italiano

Gli elettori di Lubbock hanno approvato una misura volta a vietare l’aborto nella città del Texas occidentale, una mossa che potrebbe indurre azioni legali da parte degli oppositori che lo definiscono un divieto incostituzionale della procedura.
I residenti hanno votato sabato per dichiarare Lubbock una “città santuario per i nascituri”, aggirando il rifiuto della proposta da parte del Consiglio comunale lo scorso anno a causa della preoccupazione che sarebbe stata inapplicabile e legherebbe la città a costose controversie.
La proposta è stata approvata con il 62% dei voti, secondo il conteggio non ufficiale della contea di Lubbock. Non era chiaro quando sarebbe entrato in vigore.
Jim Baxa di West Texas for Life ha celebrato i risultati: “La Chiesa di Gesù Cristo si è unita, si è fatta avanti per il ruolo che Dio gli ha assegnato e ha fatto sapere che non lasceremo mai che i bambini vengano uccisi nella nostra città”, ha detto al Lubbock Avalanche-Journal.
La controversia é solo all’inizio, ma nel frattempo la notizia ha fatto il giro del mondo.

Written by andrea montelli

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Le zone gialle dove le regole non esistono più

editoriale italiano

Le violenze di Manchester richiamano i fantasmi degli hooligans