in ,

Cosa significano i 2 anni e 8 mesi di carcere a Navalny?

editoriale italiano

Aleksej Navalny, avvelenato e trasportato d’urgenza in Germania per provare a salvargli la vita ha saltato per forza di cose i controlli di fronte all’autorità penitenziaria, visto che era ai domiciliari. Ciò nonostante la condanna é stata impietosa: dovrà scontare il resto della sua condanna in carcere, ovvero i 2 anni e 8 mesi che gli restano da scontare.
Il giudice ci ha pensato molto prima di dare il verdetto e proprio questo tempo lascia credere che qualcuno abbia deciso per lui.
La libertà di parola in Russia é un’opzione e la stessa libertà in senso assoluto é solo un’utopia totale.
Navalny é un paladino della lotta alla corruzione. Presta particolare attenzione al presidente Putin e ai suoi affari poco puliti, come li definisce lo stesso Navalny. Talvolta la sua dedizione a trovare di tutto e di più contro Putin sembra forse anche un’ossessione, ma mai portata avanti con violenza.
La violenza l’ha messa in campo il governo infastidito ed impaurito dalle parole, dai video e dalle indagini di Navalny a tal punto da vederlo come un pericolo.
Fondamentalmente chiamatelo come preferite, ma ciò che si avvicina di più all’operato e alla condotta di Navalny é la figura del blogger, non di certo del rivoluzionario. Un semplice scrittore di storie che ama condividerla nella convinzione che la libertà di parola e di pensiero siano diritto di tutti.
Russia a parte, oseremmo dire, ogni qualvolta viene coinvolto il presidente Putin, non esiste libertà di parola o di contrapposizione. Diciamo che non esiste un’idea alternativa in Russia. Se hai idee diverse affari tuoi, se le condividi allora vieni arrestato.
Ecco cosa significa l’arresto di Navalny, una violazione dei diritti umani, una soppressione dittatoriale del diritto alla parola e al pensiero.
Ma la storia si ripete ancora una volta e ancora una volta in Russia dove la storia stessa spesso non é mai riuscita a varcare il confine del paese e con il rischio che un giorno Navalny, per cause naturali, possa morire in cella durante questi 2 anni e 8 mesi.
Il mondo chiede spiegazioni e giustizia per Navalny, ma la risposta russa che non tarda mai ad arrivare é sempre la stessa, tradotta significa: “fatevi gli affari vostri che noi pensiamo ai nostri!”.

Written by Miriam Parodi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Biden firma per riunire i bambini di migranti ai propri genitori

editoriale italiano

Rihanna e Greta dalla parte degli agricoltori indiani