in ,

Renzi ha solo restituito la cortesia

editoriale italiano

Un ministero in più, un ministero in meno, una poltrona da occupare, una da condividere. L’Italia é ancora in ginocchio messa alle strette da una pandemia infernale ed il governo italiano decide, proprio ora, di fare i conti.
Perché vedete alla fine non si tratta di rimostranze o capricci da bambini. Tutto quello che é accaduto nelle ultime settimane é solo il conto salato di una politica inesperta e opportunista.
Troppo facile puntare tutti il dito su Renzi adesso. Forse lo si fa per mascherare le mancanze degli altri.
Proviamo a porci una domanda: come potrebbero sentirsi gli elettori del M5S in questo momento? Sono andati a votare qualche anno fa proclamando un cambiamento epocale, che poi nessuno lo ha mai visto così epocale in questi anni. Una campagna elettorale che si basava proprio sul sommergere di letame l’allora governo e l’allora presidente del consiglio, guarda caso, ma non é una coincidenza, era proprio il governo di Matteo Renzi.
Hanno ottenuto un consenso enorme, hanno messo online l’aereo presidenziale preso in leasing, hanno dichiarato guerra alle politicanti come Maria Elena Boschi e la sua famiglia di bancari, e molto altro.
Così facendo hanno convinto una buona parte di italiani, stanchi di una situazione politica indefinita. Solo che al governo ci sono andati con la Lega di Salvini che hanno scaricato al primo screzio di rilievo per abbracciare l’idea politica del PD, senza fare i conti che proprio da quel PD si sarebbe staccato con una sua idea politica quel Matteo Renzi ed i suoi sostenitori. Proprio colui che hanno provato a pregare in ogni modo per confermare un Conte terzo atto.
Sono arrivati ad offrire cariche importanti ad un partito che ha il 2% del consenso degli elettori e si sono abbassati a tutto e di più pur di mantenere le poltrone. Proprio quel comportamento che per almeno un decennio il M5S ha sempre contestato alla politica italiana.
Il Movimento ha perso la sua anima ha detto qualcuno. Evidentemente é vero. Con ogni probabilità ora potrà restare un partito da 10% ad andar bene perché alla fine la dimostrazione di un governo che tutti aspettavamo non l’ha vista nessuno. Alla fine quel filmato iniziale dell’aereo di Renzi che sembrava la cosa più importante da fare in questo paese, con tutte le urgenze che avevamo, gli si é rigirato contro. Ma non l’aereo, proprio quello stesso Renzi che hanno massacrato politicamente per 2 anni e che in questi giorni ha solo restituito la cortesia.
Troppo facile dunque adesso puntare il dito, solo per nascondersi dietro a quel dito.
Il M5S va rifondato, va reinterpretato, a costo di avere forse nemmeno quel 10% che auspicano, ma deve ripartire se non vuole correre il rischio di tornare ad essere invisibile. Il resto é solo politica.

Written by Davide Foschi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Pfizer e Moderna in ritardo nelle consegne anche in America

editoriale italiano

Il messaggio eroico di Tom Moore