in , ,

Il sindaco di New York dichiara lo stato di emergenza

editoriale italiano

Il sindaco di New York, Bill de Blasio, ha dichiarato lo stato di emergenza poco fa a causa di quello che ha definito un “evento meteorologico storico” con piogge da record in tutta la città che hanno portato a inondazioni e condizioni pericolose sulle strade.
Quasi tutte le linee della metropolitana di New York City sono state sospese ieri in tarda serata, a causa degli della tempesta tropicale Ida hanno portato piogge torrenziali e la minaccia di inondazioni improvvise e tornado a parti del centro Atlantico settentrionale.
Tutti i veicoli non di emergenza sono stati banditi dalle strade di New York fino alle 5 del mattino di giovedì a causa del maltempo.
Almeno cinque alluvioni improvvise sono state rilevate ieri sera dal National Weather Service, che si estende dalla zona ad ovest di Filadelfia fino al nord del New Jersey.
All’inizio della notte, anche il governatore del New Jersey Phil Murphy ha dichiarato lo stato di emergenza proprio per il sopraggiungere di Ida.
I tornado generati dalla tempesta hanno squarciato parti della Pennsylvania e del New Jersey, come mostrano molte immagini sui social media. Almeno nove case sono state distrutte a Mullica Hill, nel New Jersey, secondo la stazione televisiva NBC10 di Filadelfia.
Il Newark Liberty Airport del New Jersey ha dichiarato su Twitter che sta vivendo “gravi inondazioni”. Ha affermato di aver ripreso le “operazioni di volo limitate” verso mezzanotte dopo che tutte le attività di volo sono state sospese nella tarda serata di mercoledì.
Il sindaco ha invitato le persone a non uscire di casa.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

La variante Delta sta mettendo a dura prova le vaccinazioni

editoriale italiano

Ryanair ad agosto ha trasportato 11,1 milioni di passeggeri