in ,

Pfizer e Moderna in ritardo nelle consegne anche in America

editoriale italiano

Il presidente Biden ha detto settimana scorsa che la sua amministrazione sta già lavorando per ordinare più dosi di vaccino COVID-19 per aumentare l’offerta degli Stati Uniti durante la prossima estate.
Ma prima che ciò possa accadere, Pfizer e Moderna devono rispettare gli impegni previsti dai loro contratti di fornitura federali originali.
Ogni azienda è responsabile della fornitura al governo degli Stati Uniti di 100 milioni di dosi di vaccino entro il 31 marzo. Sebbene entrambe le società dovranno aumentare in modo significativo il numero di dosi settimanali che rilasciano al governo per raggiungere tali obiettivi, Moderna ha compiuto progressi significativi negli ultimi giorni.
Il governo federale ha stanziato 5,8 milioni di dosi di Moderna a diversi stati questa settimana, secondo gli ultimi dati dei Centers for Disease Control and Prevention.
Si tratta di 1,5 milioni di dosi in più rispetto ai 4,3 milioni forniti dall’azienda la settimana precedente, con un aumento di circa il 35%.
Nel frattempo, le dosi di Pfizer sono aumentate solo leggermente rispetto alla settimana precedente, 70.000 dosi, o meno del 2%, per un totale di poco meno di 4,4 milioni di dosi di vaccino questa settimana.
“Ieri abbiamo annunciato un aumento del 16% dell’offerta che fluisce agli stati ogni settimana per le prossime tre settimane fino a un minimo di 10 milioni di dosi a settimana. Questa è una buona notizia”, ​​ha detto Andy Slavitt, consigliere della Casa Bianca sulla risposta COVID-19. Le nuove proiezioni possono ora aiutare gli stati con la pianificazione.

Written by Miriam Parodi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Tempesta di neve biblica sulla east coast in America

editoriale italiano

Renzi ha solo restituito la cortesia