in , ,

Ghislaine Maxwell messa sempre più alle strette dalle testimonianze contro di lei

editoriale italiano

Al processo per traffico sessuale che vede coinvolta Ghislaine Maxwell, una delle presunte vittime del finanziere caduto in disgrazia Jeffrey Epstein ha testimoniato contro Maxwell.
Prendendo posizione come “Jane” per proteggere la sua identità, la prima vittima a testimoniare nel processo ha dichiarato che aveva 14 anni e che era congelata dalla paura durante il suo primo incontro sessuale con Epstein.
Ha detto di aver incontrato Epstein e Maxwell nel 1994 mentre mangiava un gelato in un campo estivo di arti nel Michigan. Ha detto a una corte gremita che con la Maxwell aveva fatto amicizia e che a volte la stessa Maxwell sarebbe stata nella stanza durante gli abusi sessuali che sono andati avanti per anni.
“Sembrava molto casual, come se fosse normale”, ha detto, con Maxwell a pochi metri di distanza al tavolo della difesa. “Ma non mi sembrava normale.”
“Jane” ha trattenuto le lacrime quando ha descritto il volo dalla sua casa a Palm Beach nel New Mexico, dove ha detto di aver visto Maxwell e le è stato detto che Epstein voleva vederla.
“Ho sentito il cuore affondarmi nello stomaco perché non volevo vederlo”, ha detto mentre la sua voce si incrinava.
Ghislaine Maxwell è accusata di aver avvicinato personalmente ragazze minorenni delle quali poi Epstein avrebbe abusato sessualmente. Lei nega le accuse.

Written by Cinzia Grandi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Scienziati scoprono i resti umani più antichi di sempre

editoriale italiano

Il WTA sospende tutti i tornei in Cina per la situazione creatasi con Peng Shuai