in ,

Perquisizioni nella sede del Barcellona

editoriale italiano

La polizia è entrata questa mattina nello stadio del Barcellona in un’operazione di perquisizione e sequestro, con notizie secondo cui l’ex presidente Josep Maria Bartomeu è tra coloro che sono stati arrestati.
Il club ha detto che le autorità locali di Mossos d’Esquadra erano nella sede della squadra per un’operazione improvvisa ma non hanno fornito ulteriori dettagli.
I media spagnoli hanno affermato che l’operazione era legata al “Barça-gate” dello scorso anno, in cui i funzionari del club sono stati accusati di aver lanciato una campagna diffamatoria contro i giocatori attuali ed ex che erano critici del club e dell’allora presidente Bartomeu assumendo addirittura una società di social media per screditarli pubblicamente.
Secondo l’emittente radiofonica Cadena SER, l’attuale amministratore delegato Òscar Grau e il capo dei servizi legali di Barcellona, ​​Román Gómez Pontí, sono stati arrestati con l’accusa di “amministrazione ingiusta, corruzione tra individui e riciclaggio di denaro”.
Bartomeu e il suo consiglio di amministrazione si erano dimessi l’anno scorso a causa della controversia con Lionel Messi. Il club è stato impantanato nei disordini politici e nei debiti causati dalla pandemia di coronavirus.

Written by Giuseppe Galli

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

La moda ai Golden Globe rappresentata da Bill Murray

editoriale italiano

La Finlandia dichiara lo stato di emergenza