Un’imbarcazione con circa 40 passeggeri a bordo solcava i mari caraibici alla ricerca di balene.
Si tratta di una nave appositamente adibita al whale-watching che i turisti noleggiano per assistere allo straordinario spettacolo di incontrare balene o delfini in mare aperto.
Durante una delle ultime escursioni dei giorni scorsi i turisti sono stati avvisati della presenza in lontananza di alcune orche.
La visita é curata dalla Fantasea tours e si allunga dalle coste dell’isola di St Vincent sino in alto mare.
Proprio mentre la nave di turisti stava osservando questo spettacolo della natura all’improvviso una piccola imbarcazione si frapponeva fra di loro e le orca avvistate in lontananza.
Ken Issacs un menbro dell’equipaggio della whale watching, ha realizzato subito cosa stava per accadere non appena ha visto un uomo dell’equipaggio della piccola imbarcazione maneggiare un arpione che si trovava a prua dell’imbarcazione stessa.
Ha pensato subito di avvisare il comandante e suggerire una manovra di disturbo.
Ma la manovra di disturbo non poteva sortire alcun effetto, ormai era troppo tardi.
La piccola imbarcazione aveva arpionato in un attimo una delle orche nello stupore dei turisti che mai avrebbero immaginato di assistere a quelcosa di tanto drammatico.
Molti sono scopiiati a piangere e tutti hanno chiesto di rientrare al porto da tanto che erano sconvolti.
La Thomson Cruises ha cancellato la navigazione ed il whale-watching nella zona per il momento e probabilmente d’ora in poi potrebbe evitare la zona dove navigavano quando é avvenuto il fatto.
La crudeltà della vita reale dei pescatori che si guadagnano da vivere rivendendo il pesce pescato si scontra ancora una volta con la realtà di un turismo che riempie le casse di un’economia che altrimenti sarebbe al collasso.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar