La notizia viene rimbalzata su diversi quotidiani nazionali che hanno preso uno stralcio dell’intervista alla Cbs e lo hanno pubblicato sui loro siti.
Ma la notizia in realtà non esiste, é un vuoto a perdere perché non c’é nessuna notizia.
Nessuno ha parlato dei contenuti dell’intervista, nessuno ha menzionato il senso dell’intervista stessa.


Tutti sono corsi dietro ad una notizia inesistente. Perché il livello di inglese della signora Raggi é buono e la sua intervista lo é ancora di più, straordinariamente semplice e diretta.
Ma se il Paese si preoccupa del livello del suo inglese e non del contenuto, questo diventa un problema.
E’ vero, il 90% dei giornalisti in Italia non sa l’inglese nemmeno a livello scolastico, i loro direttori lo sanno a livello scolastico ma da scuola elementare. I politici lo sanno a livello fantozziano e i dirigenti a livello da Rosetta Stone per quelli con lo stipendio più alto e livello DeAgostini a fascicoli settimanali per quelli con lo stipendio più povero.
I giovani in Italia, grazie ad internet sanno l’inglese 10 volte meglio di un qualsiasi politico e 3 volte meglio di un qualsiasi direttore di giornale.
Perdonate se alla non notizia abbiamo contrapposto una nostra notizia magari non da prima pagina, ma di certo verificata e verificabile in qualsiasi momento.
Il punto su cui ho desiderato soffermarmi é che il resto del mondo avrebbe valutato il contenuto della sua intervista, dando per scontato, senza nulla volerne alla signora Raggi, il suo livello di inglese.
Noi italiani invece, secondo i nostri quotidiani nazionali, amiamo non dare importanza ai contenuti soffermandoci invece sulla forma, forse perché il Paese verte ancora sotto l’effetto narcotizzantemente imbarazzante dell’inglese proveniente dagli anni della politica del Bettino o del Senatur.
Ma se in un Paese moderno l’informazione si ferma alla forma, dimenticandosi, volutamente o meno, dei contenuti, allora siamo lontani, molto lontani dalla libertà di informazione e dalla cultura dell’informazione vera.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar