Lo ha stabilito il Governo americano che ne ha dato notizia alle agenzie governative al fine di non autorizzare nessun cittadino americano ad entrare sul territorio della Corea del Nord almeno per i prossimi 30 giorni, che probabilmente saranno protratti.
Nel frattempo alle agenzie di viaggi che organizzano tours in Corea é stato chiesta la lista di americani che si trovano in Corea adesso ed é stato chiesto di farli rientrare subito.
Lo scenario é definito. Da un lato il Governo americano che vuole tutelare i propri cittadini, dall’altro il possibile infossamento di ogni trattativa con la Corea del Nord che potrebbe anche sfociare in una guerra a breve.
La mossa é ben precisa, cercare di definire bene le singole posizioni isolando la Corea sempre di più.
Se tutti lavorano nella medesima direzione per il governo nord coreano rimane solo l’alternativa di aprire una linea di dialogo, oppure avviare un conflitto che ha tanto l’aria di assomigliare a quello contro Saddam o peggio ancora contro Gheddafi.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar