Un gioco vecchio come la stessa editoria italiana che ancora oggi non capisce i motivi per cui é finita nel reparto rianimazione dell’informazione.
Perché coprire una notizia vera con un’altra notizia giocando sulle parole per confondere il lettore é un colpo basso dei tempi del Duce.
Ormai il lettore scrolla, attenzione il lettore intelligente non sfoglia più ma scrolla le notizie perché in circa 1 minuto verifica la stessa notizia su almeno altri 5 siti e per quanto mascherata dietro ad un errore banale, il lettore stesso ne ricava la notizia vera.
In Italia circa 2 mila e 600 parlamentari incassano una fetta di torta come vitalizi che superano i 215 milioni di euro.
Duecentoquindici milioni di euro, una cifra impressionante se pensiamo che un terzo quasi della popolazione italiana vive in condizioni di miseria.
215 milioni di euro ne risolverebbero di problemi a molti anziani che con la minima della pensione non arrivano nemmeno al 15 del mese.
Questa era la notizia, poi la lista la possiamo anche pubblicare tanto non cambierebbe nulla.
E’ semplicemente inaccettabile, questi vitalizi vanno cancellati da subito e bisogna dirottare questo credito alle persone in gravi difficoltà economiche nel nostro Paese.
Dunque la notizia non é quella che Di Maio ha sbagliato ad inserire il nome di una persona, ex parlamentare, deceduto l’anno scorso. Questo é un errore, un’altra notizia se vogliamo.
Nel frattempo nessuno ha evidenziato il problema, la notizia vera, come sempre quando si toccano certi argomenti in Italia, i vitalizi, le auto blu, le pensioni d’oro e molto altro.
La notizia che ci hanno passato l’hanno photoshoppata inserendola in un’altra notizia in modo che voi lettori non vi preoccupiate più della notizia principale.
Pensate cosa potrebbe succedere appena lotteranno per il contributo all’editoria e all’informazione corrotta.

About The Author

Profile photo of Gennaro Istrici

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar