Una famiglia in viaggio verso la California si é ritrovata nel bel mezzo del nulla su una strada innevata e fuori dal mondo dopo che il GPS aveva dato loro indicazioni in merito alla strada migliore e più breve per raggiungere la meta.


Ron Sanquist insieme a Karen Bonell-Sanquist, e la loro figlia di 9 anni, oltre che anche il cane di famiglia, erano partiti dall’Oregon  quando ad un certo punto del tragitto il GPS ha indicato loro di attraversare il Page Mountain Sno-Park all’interno della Foresta Nazionale Siskiyou.
Una volta rimasti intrappolati nella neve, in una zona del parco in cui alle vetture in questo periodo dell’anno viene sconsigliato l’accesso, trovandosi anche senza banda per i telefoni e senza alcuna possibilità di contatto con nessuno, si sono visti costretti a passare la notte in auto al freddo e al gelo. Una situazione da incubo.
Alla mattina seguente l’uomo ha camminato per 3 km per sino ad un rifugio e chiamare aiuto.
Squadre di ricerca e di salvataggio hanno raggiunto la famiglia nel giro di poche ore e li hanno aiutati a ritornare sulla prima strada percorribile.
Lo sceriffo della contea ha diramato un comunicato dove suggerisce ai guidatori di prestare particolare attenzione perché i sistemi GPS nel voler indicare la strada più breve non tengono conto delle condizioni meteorologiche che talvolta possono creare inaspettate ed indesiderate sorprese.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar