Luna a parte, perché il programma di riportare l’uomo sulla luna é tra le priorità dell’amministrazione Trump, per il resto sono stati annunciati tagli importanti che non ridurranno il budget che invece é stato aumentato, ma saranno distribuiti diversamente.
Sarà così almeno per tutto il mandato dell’attuale Presidente anche se dovesse essere ri-eletto tra 3 anni.
Ma tutto ha un senso economico per Trump che in realtà vuole dare maggior spazio agli investimenti privati invece di quelli pubblici.
Vuole avvicinare il programma spaziale al programma militare e solo per questo gli Stati Uniti non possono far parte di un programma internazionale come la ISS.
Così hanno fatto sapere che da 2025 non pagheranno più la loro quota per la Stazione Spaziale Internazionale, la famosa ISS, definendolo uno degli investimenti più insensati del governo americano.
Alla Nasa in realtà sono stati assegnati 370 milioni di dollari in più, per un totale di 19,9 bilioni per l’anno fiscale 2019, ma la loro assegnazione sarà qualcosa di privatamente americano, forse anche legato all’ambito militare.
Niente a che vedere con i progetti internazionali che mettevano la scienza e la scoperta dello spazio prima di ogni altra cosa.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar