Ad una prima occhiata sembravano limes a tutti gli effetti. Una normale spedizione che veniva solo registrata per l’ingresso negli States a Pharr in Texas.
Verde come il lime e molto somigliante al frutto. Peccato che non contengano il succo di limone che ci si aspetterebbe nel caso lo si volesse strizzare per farne un ottimo margarita in una calda giornata estiva.
Perché tutti quei presunti limes altro non erano che marijuana a cui era stata data la forma e la colorazione tipica del lime.
Il camion che la trasportava ha attraversato il ponte Internazionale Pharr-Reynosa vicino al Golfo del Messico per are il suo ingresso negli States.
I finti limes erano oltre 34.000 per un valore complessivo di circa 750 mila dollari.
Si può dire tutto ma non che non siano originali questi trafficanti. Lo scorso anno la stessa procedura era stata messa in piedi e scoperta ed aveva la sembianza di grosse carote.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar