Una mossa inaspettata quanto gradita quella di Taiwan che dopo aver valutato le denunce giunte da ogni parte del mondo ha pensato bene di compiere un passo storico per il Paese.

E’ stata bandita la carne di cane. Dunque vengono annullati e cancellati si spera per sempre i mercati che offrivano carne di cane e le fiere paesane che si basavano proprio sulla macellazione sul posto di centinaia di cani per venderne poi la carne.
Qualcosa di inaudito ed inaccettabile che il governo di Taiwan ha deciso di affrontare con una mentalità molto più aperta e moderna.
La strada non é stata facile, inizialmente era stato proclamato un divieto di effettuare mercati o manifestazioni a base di questa tipologia di carne, ma da oggi é vietato persino consumarne.
Questo blocca ogni forma di commercializzazione e di distribuzione.
Sono stati raddoppiati gli anni di prigione in caso di ammenda, dono stati portati a due e la multa può raggiungere cifre altissime, proprio per dissuadere tutti coloro che pensano di fregarsene del divieto.
La carne di cane é consumata in maniera pesante in Asia, in Cina, nelle Filippine, in Corea e Indonesia, ma questo messaggio inviato da Taiwan é un segnale fortissimo che segue un vento di cambiamento che potrebbe coinvolgere presto altri paesi.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar