Register
A password will be e-mailed to you.

Uscire dalla Champions non piace a nessuno, soprattutto quando ti sei guadagnato una posizione d’onore dopo aver giocato una partita pazzesca.
La Juventus ha ribaltato il risultato dell’andata e lo ha fatto a Madrid in casa del Real. Due goal di Mandzukic ed uno di Matuidi hanno messo la squadra più forte d’Europa alle corde ed in affanno.
Ma ancora una volta l’arbitro e ancora una volta a Madrid come lo scorso anno con il Bayern Monaco ha deciso che la questione andava chiusa.
Difficile non pensare alla malafede. Tutta Europa grida allo scandalo e tutta Europa sa che a Madrid succede sempre così.
Ha ragione Agnelli, é tempo di Var anche in campo internazionale.
Non si può basare una gara ed una stagione intera sulle incapacità di un arbitro che parte fortemente influenzato dal fattore campo soprattutto se a Madrid.
Dunque finisce con l’amaro in bocca l’avventura europea della Juventus ancora di più se si pensa all’espulsione di Buffon.
Tutti contro il Real dunque, ma nessuno fa niente per cambiare le cose.
Allora che si spinga fortemente per ottenere il supporto Var al più presto, almeno per domare un Santiago Bernabeu che ieri si é inchinato alla Juventus.
Un conto é perdere, un altro conto é che le partite debbano essere indirizzate in una determinata direzione.
Perdere così non fa solo male, é anche irrispettoso verso i tifosi di calcio.
Sarebbe semplice, Real Madrid a parte, se tutti i club europei si mettessero d’accordo, basterebbe rinunciare ad iscriversi alla prossima Champions sino a che non viene garantito l’utilizzo del Var.
La UEFA non avrebbe alternative, perché senza i grandi club le partite non le guarderebbe nessuno.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar