Questa mattina il Comando provinciale dei Carabinieri di Milano ha eseguito una serie di arresti tra le province di Monza, Milano, Pavia e Como a seguito di un’inchiesta legata alle manipolazioni della ‘ndrangheta nel mondo imprenditoriale e politico lombardo.
Tra i nomi risulta esserci anche quello del sindaco di Seregno, Edoardo Mazza, di Forza Italia.
Accusato di corruzione, avrebbe favorito affari ad un imprenditore legato alle cosche in cambio di voti.
In tutto 27 persone arrestate, tra cui 21 portate in carcere, 3 ai domiciliari e 3 interdittive.
Tra tutti quanti le accuse a stampo mafioso sono varie, tra cui l’estorsione, la detenzione ed il porto abusivo di armi, lesioni e traffico di stupefacenti, abuso d’ufficio e molto altro ancora.
Un primo passo, ma molti altri ne mancano per arrivare a destinazione.
Le infiltrazioni della mafia nell’imprenditoria lombarda sono ormai decisamente importanti, sotto gli occhi di tutti, da tanti anni.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar