La notizia é diventata ufficiale in pochissime ore.
Negli Stati Uniti la FAA (Federal Aviation Administration) ha emesso un comunicato nella mattinata di oggi in cui suggerisce fortemente ai passeggeri di non usare i dispositivi Samsung Galaxy Note 7 su nessun volo.
A causa dei recenti casi di malfunzionamento tra cui in alcune circostanze si é trattato di esplosioni vere e proprie, hanno visto bene di non rischiare che questo accada a bordo di un velivolo che vola a centinaia di metri dal suolo.
Addirittura, come se non bastasse viene chiesto che non vengano nemmeno messi nel bagaglio a mano.

Il difetto a quanto pare, confermato da Samsung, riguarda le batterie al litio presenti nei dispositivi.
Al momento la FAA é il solo ente del settore ad aver emesso un simile comunicato ma ci si aspetta che altri la seguano a breve.
Nel frattempo le compagnie australiane Quantas e Virgin Australia hanno già bandito l’uso di questo dispositivo a bordo ed hanno esteso questa restrizione anche alle controllate Jetstar e Tiger Airways.
Tutto mentre in Corea dichiarano in una nota ufficiale di non vederne la necessità di mettere al bando questi dispositivi sui voli.

Probabilmente se fossi un proprietario di un Galaxy Note 7 sarei abbastanza infastidito dalla situazione. Ma lo sarei ancora di più se dopo tutti i soldi che ho speso per comprarlo mi ritrovo ad avere un dispositivo enormemente “limitato” nel suo utilizzo, l’esatto opposto di mobile, sarebbe un mobile molto contenuto.

About The Author

Profile photo of Valeria Ostani

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar