Ci sono poche situazioni in cui si può tranquillamente tradurre il successo di un’idea nel successo planetario di un’intera azienda.
Ruzwana Bashir ha fatto in modo che la sua idea fosse una di queste rare situazioni.
Ogni giorno decine e decine di ragazzi da tutto il mondo raggiungono la Silicon Valley alla ricerca del nuovo oro, quello virtuale.

Tutti con in tasca la propria idea, le proprie aspirazioni, nati dalle generazioni di Jobs e Gates oggi imitano Google o Yahoo e soprattutto sognano il loro successo.
Ruzwana ha portato avanti la sua idea ed oggi é tra le poche a poter dire di avercela fatta.
Da studente della prestigiosa Oxford University, cresciuta in un sobborgo Pakistano nel nord dell’Inghilterra ha sempre vissuto, come lei stessa dichiara, in maniera differente dagli altri ragazzi della sua età.
Era un vero e proprio outsider, e nonostante i suoi risultati scolastici fossero eccellenti lei continuava a faticare ad integrarsi con i suoi coetanei.
Oggi é niente meno che la CEO di una start up di nome Peek con sede nella Silicon Valley.
Peek é un mercato online dove i viaggiatori possono prenotare viaggi e attività di ogni genere durante i propri viaggi.
Dalle escursioni in Messico al tour di taverne a Londra.
La società ha raccolto ben 18 milioni di dollari da investitori vari tra cui anche Jack Dorsey, CEO di Twitter.
Ruzwana racconta di dovere molto agli anni della sua adolescenza in cui doveva affrontare e prepararsi ad affrontare problemi di ogni genere ogni giorno della sua vita.
In passato ha lavorato da Goldman Sachs e Blackstone, sino a che un giorno prenotando con amici un viaggio a Istanbul, ha passato oltre 20 ore a programmare il weekend.
Da quel momento é nata l’idea di creare un sito che potesse aiutare tutti coloro che si fossero trovati nella sua stessa situazione.
Così é stato, così é nata Peek.

 

About The Author

Profile photo of Federica Foschi

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar