Il parlamento russo ha depenalizzato la violenza domestica. Ora manca solo l’approvazione della Camera e quella di Putin dopodiché picchiare il proprio coniuge e i figli non sarà più reato.
Invece di andare avanti la Russia ha deciso di fare un grosso passo indietro.
Semplicemente se vivete in Russia e massacrate di botte vostra moglie solo per piacere personale, al massimo vi possono dare 500 euro di multa, niente di più.
Ora ci si aspetta che l’omicidio della moglie verrà impostato intorno ai 1.000 o 1.500 euro tra qualche settimana, poi la violenza sessuale sarà ridimensionata con 100 euro, poco più di una prostituta, e le botte anche ai figli si aggireranno attorno ai 300 euro.
In pochi casi l’essere umano aveva fatto un passo indietro più umiliante di questo.
Oltre 14 mila donne vengono uccise in Russia ogni anno, vittime di violenza domestica, e queste sono solo quelle dichiarate, perché si presume che altrettante non risultino nemmeno agli atti.
Addirittura le prima volta che massacrate vostra moglie e i vostri figli avete solo un richiamo. Poi scattano le sanzioni, ma attenzione perché moglie e figli dovranno portare ogni prova possibile a dimostrare la violenza, altrimenti nulla verrà assegnato d’ufficio.
Probabilmente in Russia oggi é stata formalizzata la morte di molte donne.
Oggi pestare una donna di famiglia può diventare persino un gioco, un divertimento.

 

About The Author

Profile photo of Valeria Ostani

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar