Dopo giorni di botta e risposta diplomatica tra Stati Uniti e Cina, é arrivata la conferma che il drone sequestrato dalla Marina Cinese e di proprietà del Governo Americano, verrà restituito al legittimo proprietario.

Il drone operava in acque internazionali nel Mare a Sud della Cina quando é stato localizzato e catturato dai cinesi.
Ora i dettagli per la restituzione non sono ancora stati resi noti, ma l’autorizzazione alla riconsegna é stata confermata.
Nel comunicato che rende pubblica la decisione il Governo Cinese critica, seppur con moderazione, il fatto che gli Stati Uniti abbiamo ingigantito notevolmente l’accaduto.
Lo stesso neo Presidente Donald Trump aveva definito l’operazione “senza precedenti”.
A distanza di poche ore poi ancora il Presidente aveva espresso la sua opinione su twitter dicendo “dovremmo dire alla Cina che non rivogliamo indietro il drone e di tenerselo pure”.
Avete presente due bambini al parco, uno che ruba il giocattolo all’altro che poi chiama mamma e papà piangendo; poi il giocattolo ritorna al legittimo proprietario che per orgoglio però risponde che non lo rivuole più e dice all’altro bimbo di tenerselo pure…?
Questo é quanto accaduto con il drone tra Cina e Stati Uniti.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar