Register
A password will be e-mailed to you.

Lo abbiamo passato tutti. Il momento in cui, dopo aver mangiato in un pessimo ristorante, piuttosto che essere stati serviti da personale incompetente, piuttosto ancora di aver ritirato merce rotta senza motivazione alcuna del corriere. Tutti prima o poi avremmo voluto mettere una recensione negativa.
Molti lo fanno per davvero, alcuni anche di mestiere. Questo dovrebbe essere nella norma.
Non é giusto rovinare la reputazione di un’azienda, ma mai come oggi c’é anche la necessità di “far sapere” la propria esperienza e che la stessa possa essere usata come referenza. Perché il cliente crea e distrugge il potere commerciale di un’azienda, con la propria esperienza, positiva o negativa che sia.
Ma il cliente di questo concessionario Range Rover ne aveva proprio le scatole piene di non essere ascoltato, tanto da decidere di fare della sua recensione un punto di riferimento per altri clienti.
Così si é fatto stampare una serie di etichette adesive riportanti messaggi di reclamo, li ha attaccati sulla sua nuova Range Rover da 70 mila euro ed ha parcheggiato la vettura proprio di fronte al concessionario di Birmingham, in un punto in cui potessero vederla bene tutti quanti.
La vettura é rimasta davanti al Lancaster Land Rover di Tyburn Road ad Erdington, da martedì.
Il messaggio, molto chiaro: “non usate questo concessionario. Alla Range Rover non interessa. Pessimo servizio clienti, totalmente incompetenti, non possono riparare la macchina”.
Il proprietario, che al momento desidera restare anonimo, racconta di aver comprato la macchina come regalo per la moglie incinta, ma nel giro di pochissimi giorni ha avuto problemi sia con l’olio motore che con gli air bags.
Da quel momento é cominciata l’odissea delle telefonate in cui veniva messo in attesa per ore per poi sentirsi dire che nonostante una garanzia di 3 anni, non potevano farci nulla per riparare la vettura.
In un’immagine, il pessimo lavoro di un’azienda che fattura milioni al mese e la forza di una recensione ben fatta.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar