Register
A password will be e-mailed to you.

Lo ha fatto in risposta all’espulsione di diversi diplomatici russi in tutta Europa e in America.
Putin ha confermato che sarà chiusa l’ambasciata americana di San Pietroburgo e che almeno 60 diplomatici internazionali saranno espulsi dalla Russia.
Ora sta diventando un’operazione che dallo spionaggio é passata alla vecchia storia di chi viene al parchetto con il pallone e quando perde interrompe la partita, se ne va e si porta a casa la palla.
Diciamo che poteva essere gestita meglio trattandosi poi di un’area molto segreta e riservata.
Da questo frangente si é trasformata in qualcosa di pubblicamente utilizzabile attraverso i media inglesi che hanno dato la notizia dell’ex spia russa avvelenata con la figlia.
Da quel punto tutto é diventato ingestibile. Tutto ha avuto un contesto pubblico da cui adesso nessuno ha il coraggio di uscire.
In definitiva, la risposta di Putin é quella più ovvia.
Nessuno dice che i diplomatici russi non andavano espulsi, ma fatto in questo modo o si rende pubblico l’operato dei servizi segreti o si rende ancora più protetto l’operato degli stessi.
Non ha senso mischiare le due posizioni in questo modo, dunque non meravigliamoci più di tanto della risposta russa, era più che prevedibile.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar