Register
A password will be e-mailed to you.

Lo hanno vinto nella categoria del servizio pubblico in merito a come hanno condotto lo scoop sull’ex capo della Miramax Harvey Weinstein.
Prima dello scoop erano solo voci che si inseguivano su qualche set di hollywood o in qualche corridoio di prestigio, perché sino a pochi mesi fa Weinstein non era un pervertito, ma un uomo di prestigio assoluto con cui tutti avrebbero voluto fare affari.
Grazie al New Yorker e al New York Times invece lo scoop é diventato notizia vera. Sono state verificate le fonti, analizzate le prove sino ad allora rimaste nascoste.
Poi é stata pubblicata la notizia su dati certi e la notizia ha creato lo scandalo che tutti conosciamo.
Vorremmo che l’informazione potesse essere sempre così.
Sempre per l’edizione 2018 sono stati premiati anche i giornalisti che hanno fatto conoscere al mondo il Russiagate.
Per il giornalismo d’inchiesta é stato premiato dunque il Washington Post per come ha portato alla luce le interferenze russe nelle elezioni presidenziali americane del 2016.
Una bella dimostrazione di giornalismo libero e non manipolato, una bella dimostrazione di libertà di stampa.

 

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar