Register
A password will be e-mailed to you.

La proprietaria di un locale di Piacenza, una giovane cinese, é stata aggredita poco prima della chiusura, é stata legata ed abusata per ore prima che i vicini, sentendo le grida, hanno capito che dovevano chiamare i soccorsi.
Il mostro se n’era già andato ma é stato rintracciato diverse ore dopo a Milano.
Si tratta di un pregiudicato romeno di 34 anni che stava già scontando una condanna ai domiciliari per altri reati.
Aveva il permesso di uscire durante il giorno ma non la notte ovviamente.
La donna intanto é uscita dall’ospedale di Piacenza dove era stata ricoverata l’altra notte in stato di choc.
La solita storia di abusi che si ripete.
A questo punto noi che facciamo delle notizie il nostro mestiere vorremmo raggiungere una completezza di informazione pubblicando anche il nome ed il cognome del pervertito, nella speranza che il carcere, i lavori forzati e la castrazione chimica possano presto far parte di una società che vuole crescere nel rispetto degli altri.
Chi viene meno a questo rispetto compiendo atti di atrocità assurde, allora merita la restituzione del favore in maniera permanente.
Altrimenti il sistema giudiziario prima e quello detentivo dopo rischiano di creare dei mostri di cui si perde il controllo, autorizzandoli persino a continuare a fare i pervertiti.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar