Si parla di circa 47 acri di terra completamente bruciati, per un costo totale di 8,2 milioni di dollari per le spese di contenimento e spegnimento del fuoco e di danni provocati.
Oltre 800 vigili del fuoco coinvolti a turno nelle operazioni.
Non é un bollettino di guerra ma il risultato di una stupidata.
Dennis Dickey, 37 anni si é dichiarato colpevole nei giorni scorso per aver appiccato il fuoco, per quanto involontariamente, vicino a Green Valley, in Arizona, ad Aprile 2017.
In pratica ha sparato un proiettile riempito di Tannerite, una sostanza altamente infiammabile contro una specie di sagoma che una volta colpita avrebbe dovuto esplodere di un colore piuttosto che di un altro per rivelare il sesso del bimbo che stava per nascere.
Il suo bimbo é poi regolarmente nato a dicembre dello stesso anno, ma le complicazioni per i genitori sono arivate dopo poco.
Un video ritrae proprio il momento dell’esplosione e le fiamme che molto velocemente si propagano nell’area circostante.
Ci volle una settimana per domare l’incendio che aveva raggiunto proporzioni enormi.
Per la sua bravata Dickey é stato condannato a pagare un risarcimento di 220 mila dollari.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar