Register
A password will be e-mailed to you.

Perché se si vincesse in questo modo sarebbe contro i valori dello sport stesso.
Non si possono commettere tanti errori in un solo campionato mondiale di F1. Non si possono mancare tante occasioni. Non si può pensare all’avversario ancora di più che pensare a se stessi e a migliorare le proprie prestazioni.
Il GP del Giappone di F1 é finito da poche ore e una sola certezza, Hamilton a parte, l’abbiamo ricavata tutti.
Che non si vincono i mondiali nel modo in cui la Scuderia Ferrari sta portando avanti il proprio campionato.
Un errore ci sta, due possono accadere, ma quattro o cinque o sei, non permetteranno mai a nessuno di vincere un mondiale.
Senza cercare alibi, in Ferrari serve competenza e serietà, serve un cambiamento che lo stesso Vettel deve intuire, altrimenti non si faranno mai passi avanti.
Qualcosa va salvato, questo come sempre, ma forse il colpo di spugna sarebbe d’obbligo in situazioni come questa e il cambiamento é inevitabile.
Altrimenti si sta realizzando un panorama che rende la situazione non spiacevole ma addirittura ridicola.
Una situazione che peggiora quando sale il livello di tensione e di competizione, finendo per attaccarsi alle scuse come quella di Bottas che lascia passare Hamilton la scorsa gara.
Non si vincono i mondiali in questo modo, e per fortuna é così, altrimenti non sarebbe sport e non sarebbe il livello massimo, ma una gara tra amici sulle macchinine del luna park.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar