“Stiamo per pubblicare nuovi documenti relativi alle elezioni statunitensi e che riguarderanno altri tre governi”, rivela il fondatore di Wikileaks, Julian Assange.
L’occasione non é da poco, si tratta del decimo compleanno dell’organizzazione nata proprio con l’intento di diffondere la verità, le notizie senza censura. Per nessuna ragione e per nessun motivo.
E guarda caso l’anniversario coincide con la pubblicazione, tra poche ore, di una serie di documenti che potrebbero addirittura compromettere le elezioni presidenziali americane.


Il giusto e il non giusto, il vero ed il falso, su queste basi é nata Wikileaks 10 anni fa e su queste basi sfido chiunque a non ammettere che Julian Assange non ha cambiato il modo di fare informazione.
Ma non solo, Wikileaks, per quanto in maniera cruda e diretta, come mai prima, ha portato la verità su alcune argomentazioni che probabilmente mai sarebbero emerse.
Wikileaks ha superato i confini, politici, geografici per raggiungerci e permetterci di dire la nostra sulle basi della verità.
Spesso lo ha fatto fronteggiando o addirittura oltrepassando la legge.
Possiamo condividere o condannare anche in questo siamo liberi, così come dovremmo esserlo nel conoscere la verità.

Oggi, comunque vadano le cose, non si può non portare rispetto a Wikileaks.

 

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar