Register
A password will be e-mailed to you.

Ancor prima dei suoi goals, ancor prima delle sue prodezze, il rischio più grande é che il talento brasiliano venga ricordato dopo questo mondiale soprattutto per le sue simulazioni. stanno diventando fastidiose, indisponenti.
Non ci crede più nessuno, nemmeno quando lo pestano per davvero.
Uno dei più grandi talenti di sempre del calcio moderno messo in discussione da se stesso, dalla sua setssa ombra e dalla sua stessa anima che hanno deciso di non prendere la sua stessa strada.
Così il campione dai numeri straordinari diventa il calciatore più solo al mondo.
Le sue prodezze fanno alzare in piedi e applaudire anche se non si é brasiliani. Ma le sue simulazioni, almeno 1 o 2 a partita fanno innervosire, offendono indirettamente anche lo spettatore più appassionato.
Perché le simulazioni non fanno parte del repertorio dei campioni veri, ma degli insicuri, di coloro che anche se hanno il talento dei campioni, non sanno avere rispetto per gli avversari, a tal punto da trasformarsi in giocatori mediocri che rovinano il calcio e la storia dei suoi campioni, quelli veri però.
Il giorno che Neymar smetterà di fare esibizioni e di mangiarsele con le sue stupide simulazioni potrà diventare un talento assoluto, per ora il rischio é che in molti lo chiamano il simulatore, perché l’intenditore di calcio é come quello del vino, non accetta compromessi e falsi.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar