Register
A password will be e-mailed to you.

Un conto é essere gay, mentre un altro conto é usare l’essere gay di qualche personaggio noto per farne una notizia.
Ma solo a noi la situazione rende un certo retrogusto di vecchio e bollito?
Non mi riferisco al fatto che un ragazzo dichiari apertamente di essere gay, questo nel 2018 deve essere quanto di più normale si possa pensare.
Infastidisce il farne notizia e darne talmente tanta importanza da metterlo tra le notizie più importanti delle domenica televisiva italiana. Marco Carta é gay… e allora? Mia sorella ieri aveva l’influenza potrei aggiungere…
Il cercare di dimostrare apertura mentale racchiudendo il limite delle notizie di per sé é un controsenso.
Essere gay non é una malattia, non é una condanna e non é una limitazione della libertà di nessuno.
Al contrario é una celebrazione della vita e della libertà.
Essere gay o non esserlo é la stessa cosa, é vita.
Se ne facciamo una notizia allora stiamo limitando la nostra capacità di vedere il mondo, stiamo maltrattando la nostra stessa intelligenza.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar