Oggi è normale che Enel scarichi sugli addetti alla segnaletica e viceversa. E’ normale che ci si possa ridere sopra, ma non é normale che nessuno sia corso ai ripari da subito.
Tutto accade a Zanica, con un parcheggio per disabili inutilizzabile in quanto all’ingresso del posto auto é stato messo un bel palo ENEL di quelli pesanti, di cemento.
Siamo in provincia di Bergamo non nel terzo mondo. La denuncia arriva direttamente dal sindaco Luigi Locatelli che solleva il Comune da ogni responsabilità.
Un aggiornamento delle ultime ore riporta che ENEL ha promesso la rimozione del palo a breve, forse.
Nel frattempo rimane l’alone di mistero sull’assegnazione del premio “scemo e più scemo”. Perché se il palo é stato messo dopo, un responsabile di servizio avrà chiamato il centro di comando ENEL per segnalare che quanto stavano facendo potesse sembrare irreale…?
Se invece la segnaletica é stata fatta dopo la posa del palo, allora anche in questo caso un addetto avrà comunicato ad un suo superiore in servizio che stavano facendo una stupidata dalle proporzioni enormi…?
Comunque sia il virus dell’ignoranza ha colpito anche i responsabili al coordinamento dei lavori, per quanto va precisato che il fatto é accaduto in un Paese come l’Italia che opera all’insegna del “chissenefrega, laviamocene le mani”.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar