Register
A password will be e-mailed to you.

Con la strage di Pittsburgh l’America ha cominciato a spaventare il mondo e probabilmente, per quanto difficile da ammetterlo, a spaventare se stessa come mai prima d’ora.
All’improvviso l’ondata di odio razziale, religioso e politico sta prendendo sempre più spazio tra le persone con un atteggiamento più estremo come il responsabile della strage di due giorni fa.
Così, leggiamo i titoli dei giornali e sembra quasi di rivivere in un’America degli anni 60, come se fosse appena uscita da un nuovo libro di Stephen King.
Purtroppo però nulla é più lontano dalla finzione in questo momento. E’ tutto reale e mentre il governo si preoccupa dei profughi al confine con il Messico, viene tolta l’attenzione da un problema interno gravissimo.
Perché si possono discutere armi o leggi che ne regolano l’utilizzo, ma l’odio dimostrato a Pittsburgh non é normale, non é un prezzo scontato da dover pagare per forza in questa fase di cambiamento.
L’America adesso comincia a spaventare perché sembra aver perso il controllo degli americani vicini ad una posizione di estremismo che andrebbe condannato e fermato ancora sul nascere.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar