Pyongyang minaccia gli Stati Uniti. Si starebbero preparando contromisure alla dislocazione di navi americane nella penisola coreana.
Il Governo nord-coreano fa sapere che gli Stati Uniti saranno ritenuti responsabili per le catastrofiche conseguenze che ne deriveranno.
Kim Jung-un è pronto alla guerra, o almeno questo è quello che vuole dimostrare e considerato il suo passato non ha nessuna intenzione di abbassare i toni.
Sta opprimendo un popolo intero da troppi anni ormai per cambiare strategia proprio adesso.
Purtroppo l’intervento militare è quasi scontato perché da un lato gli Stati Uniti stanno probabilmente e volutamente provocando il dittatore coreano, dall’altro le manie di potere e forza del dittatore non lasciano altra possibilità.
Il dialogo è da escludere, opzione non considerabile, dunque si attende il passo falso di Kim Jung-un per poi intervenire e destabilizzarlo dal potere.
Detto fatto sembra semplice, in mezzo ci starebbe una guerra che potrebbe minare non solo i rapporti con la Corea del Nord ma anche quelli con Russia e Cina.

Skip to toolbar