Era ovvio che sarebbero arrivate le risposte. Così non hanno tardato ad arrivare i commenti e le prese di posizione dei giganti della tecnologia mondiale. Tra questi era scontata la disapprovazione da parte di Apple che sta lavorando direttamente su di un ambito di ricerca che possa offrirci ben presto dei prodotti tecnologici estremamente innovativi ma soprattutto nel rispetto del nostro ambiente, del nostro pianeta e del clima.
Tutti coloro che hanno raggiunto il successo mondiale che la stessa Apple ha raggiunto si sono da sempre schierati verso la salvaguardia del pianeta e naturalmente a favore dell’accordo di Parigi sul clima.
Oggi gli Stati Uniti per mano di Trump fanno marcia indietro. Questo ai colossi della Silicon Valley e della California in genere non può stare bene.
Hanno lottato per anni in una direzione per vedere tutto sfumare per una decisione che disapprovano pesantemente.
In una mail diretta a tutti i dipendenti Apple, Tim Cook ha dichiarato di aver messo in atto ogni possibile pressione affinché il Presidente Trump non rinunciasse agli accordi presi in passato.
A dirla tutta Tim Cook ha parlato personalmente con Trump nella giornata di martedì per dissuaderlo dalla decisione di ritirarsi dal trattato di Parigi, ma evidentemente non é servito a nulla.
Apple oggi dichiara che condanna pesantemente la scelta e si dissocia totalmente dalla decisione presa.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar