https://www.youtube.com/watch?v=qGArg_Sdkbw

Una bimba di 10 anni che canta Hallelujah ha fatto venire i brividi a mezzo mondo. Probabilmente anche Leonard Cohen si é seduto sopra una nuvola ad ascoltarla e ci possiamo scommettere gli é venuta la pelle d’oca anche a lui.
Se poi facciamo le notizie dovendo sempre dare un significato contorto a quello che scriviamo allora non abbiamo capito nulla.


Perché Kaylee Rodgers che canta in modo straordinario con una voce meravigliosa nello spettacolo di Natale della Killard House School di Donaghadee, in Irlanda del Nord, é la notizia, punto e basta.
Dimenticavo, Kayleen sarebbe affetta da autismo e da disturbo da deficit di attenzione e iperattività.
Ma fermiamoci un secondo, cosa ha a che fare questo con la notizia?
Dobbiamo insegnare ai nostri figli la cultura della diversità in modo che quando saranno grandi scriveranno la notizia che riporterà la straordinaria voce di Kayleen, non i suoi eventuali deficit nella vita di tutti i giorni.
Perché altrimenti la stiamo guardando con gli occhi odiosi della pietà che solo gli stupidi sanno avere.
Vi prego risparmiateveli, ascoltate la sua voce e basta.
Insegniamo ai nostri figli le diversità perché un giorno loro possano renderle le normalità più straordinarie della loro vita.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Skip to toolbar