Yonghong Li, l’uomo d’affari che in pochi hanno visto e conosciuto nonostante fosse il proprietario del Milan, é stato iscritto nel registro degli indagati con l’ipotesi di reato e false comunicazioni sociali.
In questo momento la Guardia di Finanza di Milano sta acquisendo documenti negli uffici di diversi intermediari finanziari che hanno partecipato all’acquisto della società da Berlusconi per poi cederla al gruppo Elliott.
Le indagini proveranno a far luce sul fatto che lo stesso Yonghong Li ha sempre rilasciato comunicati ufficiali in cui dava totale disponibilità a far fronte agli impegni finanziari che superavano i 740 milioni di euro, nonostante abbia poi dimostrato che senza il fondo Elliott non sarebbe andato da nessuna parte.
Ora proprio in concomitanza con l’ingresso di Elliott nella società é arrivato il momento di fare chiarezza sui fondi e sulle reali disponibilità e movimentazioni di Yonghong Li.

About The Author

Related Posts

Leave a Reply

Skip to toolbar